Unione Sportiva PONTEDECIMO 1907 ciclismo AD
Stella d'oro al merito sportivo CONI

  • Amatori

Bisignani tra i protagonisti al G.P. Apertura

Nonostante la stagione degli amatori sia iniziata solo il 3 febbraio scorso con il Trofeo Genova Cup, la nostra squadra è obbligata a misurarsi su un circuito tra i più duri del calendario ligure, anche per verificare forze e preparazione.

Previste due partenze: i corridori delle categorie Debuttanti, Veterani, Gentleman, Supergentleman, e Donne si affrontao su 21 giri del circuito per un totale di 42 km; i corridori delle categorie Cadetti Junior e Senior sono impegnati invece su 25 giri per un totale di 50 km.

La giornata è bella, non troppo fredda per la stagione, ma caratterizzata da un costante vento di tramontana che insidia i corridori rischiando di far saltare le tattiche di gara delle squadre più quotate e di limitare le possibili fughe.

La prima partenza vede al via oltre 90 atleti tra i quali i nostri Antonio Bisignani, reduce da un discreto piazzamento nel Trofeo Genova Cup, Cristiano Girimondi all’esordio con le corse in circuito – a cui va un grande applauso di incoraggiamento e soprattutto la stima della società per il coraggio manifestato nell’esordire in una corsa non certo semplice – il granfondista Romano Parodi (Gentleman) e il debuttante Mattia Giangreco.

Fin dal primo giro i corridori non risparmiano le forze, imponendo un’andatura da “selezione”; i nostri Girimondi e Giangreco resistono qualche giro dopo di ché sono costretti al ritiro. Nota di merito comunque per entrambi per aver rotto il ghiaccio nel 2013 con una “corsaccia” per atleti esperti.

A tentare subito la fuga è il solito Mauro Parodi (Area 231) che insieme a Buttaglieri, Baldizzone e Corati del team Quinto al Mare impongono un’andatura sostenuta che miete vittime nelle retroguardie.

Preludio del finale al terzo giro: Luigi Crovetto (Bici Camogli) tenta la fuga insieme a Marcello Lanzo (Bordighera) con il quale riesce a prendere qualche metro. Il nostro Bisignani, attivo nelle prime posizioni fin da subito, annusa la fuga buona e si lancia all’inseguimento con la complicità di Mauro Parodi, ma un ennesimo scatto all’uscita di curva da parte di Crovetto e Lanzo fa sì che i due si acquisiscano secondi importanti mentre il gruppo resta a guardare.

Una foratura poco dopo metà corsa mette fuori gioco Lanzo, consentendo a Crovetto (Bici Camogli) di cavalcare da solo verso il traguardo per ottenere una bellissima vittoria con un vantaggio sul gruppo di circa 45 secondi.

Nel gruppo che insegue i giochi non sono per nulla finiti e si lotta ancora per un posto sul podio.

Bisignani ha continuato dal primo giro a mantenersi nelle prime posizioni del gruppo rispondendo a tutti gli attacchi degli avversari e talvolta proponendoli lui stesso; le gambe rispondono bene e quando mancano 3 giri alla fine chiude tutto solo per quasi un giro un tentativo di allungo da parte di un gruppetto di 4 corridori. A due giri dalla fine il gruppo quindi è di nuovo compatto.

All’ultimo giro scatta Desovanni (Godiaschese) ma Bisignani marca stretta la vecchia conoscenza e i due riescono a prendere qualche secondo con la speranza di giocarsi da soli la seconda posizione. Niente da fare, il gruppo ritorna sotto proprio all’ultima curva posta a 500 mt dal traguardo. La lotta per prendere le posizioni per la volata è spietata e Bisignani viene stretto dall’incalzare della rimonta del gruppo sulla parte destra della carreggiata. Solo quando mancano 200 metri al traguardo il nostro corridore riesce a trovare un varco sulla sinistra, ma ormai è tardi per rimontare. Con determinazione, nonostante l’attacco nel finale, Bisignani riesce ancora a fare la volata e a piazzarsi all’8° posto, ottenere così un bellissimo 9° posto assoluto in una gara iniziata e terminata sempre nelle primissime posizioni. Il nostro Romano Parodi conclude nel gruppo compatto riuscendo a strappare un 39° posto.

La seconda partenza riservata alle categorie Cadetti, Junior e Senior vede schierati al via circa 50 atleti tra i quali i nostri giovani Simone Cerulli, Diego Marchesi e Andrea Camoriano. La gara dei nostri portacolori, come si presupponeva, è dura e in “salita”, la condizione fisica lascia ancora a desiderare. Andrea Camoriano, (che può ben farsi valere in tutt’altro terreno) si deve arrendere dopo 10 giri, ma siamo fiduciosi che l’atleta possa dire la sua quando le pendenze aumentano. Diego Marchesi (nonostante la barba considerata da qualcuno non adatta ad un ciclista), onora comunque la corsa di casa pur essendo ancora molto indietro con la preparazione, fermandosi tuttavia a metà gara. Simone Cerulli si deve arrendere quando mancano cinque giri al termine a causa di due scatti impietosi che gli fanno perdere inesorabilmente le ruote degli avversari.

Il gruppo è rimasto comunque compatto per tutta la corsa ed ogni tentativo di fuga è finito in un nulla di fatto. Unico vero attacco degno di nota quello di Simone Sorace (Quinto al Mare) e di Marco Bagnasco (Vigili del Fuoco) fuoriusciti dal gruppo a metà corsa.

Nono stante il magistrale lavoro di controllo dei rosa-verdi capeggiati da un granitico Michele Malfatti, i due fuggitivi vengono ripresi dopo qualche giro dal gruppo tirato dagli uomini del team Bicistore che lavoravano per il campione italiano Andrea Natali, e della neonata BCTime, che puntavano a portare in volata Leonardo Bonifazio.

Bellissimo arrivo del gruppo in volata vinta da Leonardo Bonifazio (BC Time) che precede di mezza bicicletta lo specialista degli sprint a ranghi serrati Simone Sorace (Quinto al Mare).

Lo spirito degli Amatori dell’U.S. Pontedecimo 1907 è coriaceo e la squadra, anche se i risultati potevano essere decisamente migliori, esce dalla corsa di casa con la convinzione di essere unita e soprattutto con la certezza di poter fare sempre meglio ad ogni occasione, rinnovando lo spirito di amicizia e sportività che ha sempre contraddistinto ognuno dei suoi componenti.

Le premesse per fare una bella stagione agonistica ci sono tutte, considerata anche l’imminente rientro alle corse di atleti del calibro di Fabio Gatti, Sebastian Masnata e Roberto Traverso, che ben si son comportati nella scorsa stagione, e dei neo acquisti Maurizio Arnò, Andrea Leotta e Alessandro Masieri.

Share on Pinterest
Uci Europe
Coni
Fci
Aocc
Acsi Ciclismo
Lega ciclismo
Facebook