Unione Sportiva PONTEDECIMO 1907 ciclismo AD
Stella d'oro al merito sportivo CONI

  • Amatori

Un altro record per Gio Batta Persi

Gio Batta Persi ha stabilito oggi, al Velodromo di Montichiari, il nuovo record mondiale sull’ora over 75. Ha percorso in un’ora 36,805 chilometri, superando di ben 1077 metri il record precedente, che apparteneva al canadese Marinoni.

E’ riuscito nell’impresa nonostante una fastidiosa tracheite che l’ha colpito nei giorni immediatamente precedenti il tentativo, i cui postumi erano presenti anche al momento del tentativo, e dell’impossibilità di utilizzare il cardiofrequenzimetro e il cumputerino per la velocità, proibiti dai regolamenti internazionali. Il tentativo è avvenuto durante i Campionati Italiani Assoluti della Pista: concluse le prove del keirin (sul gradino più alto del podio Franceso Ceci tra gli uomini Open, Giorgia Bronzini fra le donne Elite), ha preso il via il tentativo del nostro atleta, che fin da subito si è avvantaggiato sui tempi di Marinoni, transitando dopo 15 chilometri alla media di 37,177 km/h, dopo 30 alla media di 36,830 per concludere la prova alla media, come detto, di 36,805 km/h.

Era presente al tentativo l’ex Campione del Mondo Maurizio Fondriest, il cui Team ha prestato l’assistenza necessaria alla bicicletta (Persi ha corso su una Fondriest TF1), l’amico Tarcisio Persegona (giunto ai suoi 377 Gavia), arrivato al velodromo in bicicletta da Parma, accompagnato da Enrico Costa e Bruno Giavarini, amatori dell’U.S. Pontedecimo Ciclismo, Antonio Placchi, responsabile del Settore Amatoriale Nazionale della Federciclismo, numerosi amici della Società Operaia Cattolica Santo Stefano e N.S. della Salute di Borzoli (della quale Persi è Presidente Onorario) e i suoi familiari.

Annunciato da Stefano Bertolotti, speaker ufficiale dei Campionati Nazionali della Pista, il tentativo ha visto il suo inizio, sotto il controllo del Giudice Internazionale Sandro Coccioni, con i tempi rilevati dalla Federazione Italiana Cronometristi, poco dopo le sedici. Al microfono Ottavio Traverso, che ha informato il rumorosissimo pubblico giro dopo giro dei tempi e delle medie che stava tenendo il Campione di Borzoli, annunciando, dopo sessanta minuti, che Gio Batta Persi aveva concluso completando 147 giri della pista più 55 metri. Grandi i festeggiamenti dei tifosi all’atleta diventato recordman mondiale, che andava ad abbracciare, mentre già in pista si preparava l’ultima prova del Campionato Italiano, che avrebbe laureato Campione Nazionale dietro Derny Marco Colendan della Bardiani Valvole Csf Inox (secondo Manuel Cazzaro del Team Südtirol e terzo Elia Viviani della Cannondale). Degni di un giovane atleta i dati relativi alla pressione sanguigna e dei battiti cardiaci, rilevati al neo recordman, dallo staff medico designato ad assistere alla prova.

Dopo la gara Gio Batta Persi è stato sottoposto alla canonica prova antidoping. Aspettiamoci altre imprese negli anni a venire da parte di un over 75 solo per l’anagrafe.

record persi 3

Share on Pinterest
Uci Europe
Coni
Fci
Aocc
Acsi Ciclismo
Lega ciclismo
Facebook