Partner
Sostenitori
Progetto Nicolo'
Convezioni
Canale YouTube
Forum
ciclismo in liberta`
Discuti di ciclismo con noi, di quello che succede in societa' e non solo.
Associazioni
UCI Europe Tour
UCI Europe Tour.
C.O.N.I.
Comitato Olimpico Nazionale Italiano.
F.C.I.
Federazione Ciclistica Italiana
A.O.C.C.
Associazione Organizzatori Corse Ciclistiche.
ACSI Ciclismo
Comitati Provinciali di Genova e Savona
Chi è online
 69 visitatori online
ATTENZIONE!
  • Questo sito fa uso COOKIES

    Questo sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie qui usati permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Continuando la navigazione accettate l'uso dei cookies.

    Informativa estesa sui Cookies

Strade dell' Appennino 2009

2° Memorial Massimo Podestà.
Prova unica Campionato Regionale su strada UDACE

scarica le classifiche

 

A conferma che le gare di cartello attirano la partecipazione, come già avvenuto lo scorso anno a La Spezia, sono stati quasi 200 gli iscritti alla prova unica della manifestazione su strada più ambita dai cicloamatori della Liguria.

Il lavoro preparatorio antecedente alla partenza è stato agevolato dalla sensibilità dei concorrenti che hanno fatto la preiscrizione con grande anticipo.

Nel frattempo la perfetta macchina organizzativa dell’US Pontedecimo, capitanata dal presidentissimo Ivano Carozzino verificava che tutto fosse a posto, polizia stradale, medico, scorta tecnica e i tanti ASA erano pronti a espletare i compiti loro assegnati.

Alle 9,45 la carovana si muoveva dalla storica piazza del centro di Pontedecimo che solo pochi giorni prima aveva ospitato i prof. del Giro dell’Appennino.

Ci si è mossi successivamente per il previsto tratto di trasferimento, con i partecipanti suddivisi in due gruppi, per le due partenze previste in direzione di Busalla, da dove si è abbassata la bandiera a scacchi che di fatto ha dato inizio alla fase competitiva di Km. 84,6.

Vivace l’andatura in entrambe le gare, nonostante la seconda partenza sembrasse più sonnacchiosa, le medie orarie risulteranno di Km/h 42,711 per i più giovani e Km/h 41,268 quella della seconda partenza.

La tecnicità del percorso unita al gran caldo hanno fatto molte vittime, incapaci di sostenere ritmi così elevati, la conseguenza è stata quella di avere gruppi molto meno corposi rispetto alla partenza e frazionati in tanti sottogruppi.

Tuttavia il percorso è risultato gradito e la discesa dei Giovi che portava all’arrivo è stata fatta in tutta tranquillità e sicurezza.

“Mi sembrava di essere al Giro dell’Appennino” ha esclamato più di un concorrente riconoscendo quindi il giusto merito e capacità agli organizzatori.

Gli arrivi si sono succeduti per una buona mezz’ora accolti dagli applausi del competente pubblico dal palato fino.

Nell’attesa dell’esposizione degli ordini di arrivo e l’inizio delle premiazioni, i concorrenti hanno potuto rifocillarsi grazie al ricco rinfresco offerto dalla ASD organizzatrice negli eleganti locali della stessa; anche il palco della premiazione era allestito all’altezza del blasone della prova unica di campionato regionale strada.

Il coordinatore regionale Aldo Musso, il presidente onorario del comitato savonese Cav. Domenico Musso e il responsabile tecnico dello stesso comitato Riccardo Alfonsi hanno consegnato riconoscimenti al presidente del sodalizio il quale ha dichiarato di sentirsi particolarmente soddisfatto dell’ampio consenso riscontrato.